Come comunicare con il Rhodesian Ridgeback

I segnali calmanti vengono usati dai nostri Rhodesian Ridgeback per prevenire l’accadere di eventi, evitare minacce da parte di uomini e cani, placare il nervosismo, la paura, lo schiamazzo, e situazioni spiacevoli.

I nostri Rhodesian Ridgeback usano questi segnali anche per calmare se stessi quando si sentono stressati o a disagio sia per indurre l’altro a sentirsi più sicuro e a capire la buona volontà che questi segnali esprimono.

Possiamo riassumere dicendo che i nostri Rhodesian Ridgeback usano questi segnali per fare amicizia e stare bene con se stessi, con gli altri cani e con gli umani.

In un altro articolo sempre presente nel mio sito parlavo dell’importanza del branco nella crescita di un cucciolo di Rhodesian Ridgeback, in quanto i cani nel corso degl’anni hanno sviluppato l’arte di comunicare tra loro, si intendono tra loro e non sono mai in conflitto.

Sarebbe un grosso sbaglio privare a un cucciolo la possibilità di imparare questo linguaggio che solo il branco (padre, madre, nonni, ecc…) possono insegnarli.

I nostri Rhodesian Ridgeback se ben allevati e ben educati faranno di tutto per evitare lo scontro, essendo animali portati a risolvere i conflitti, siamo noi umani che spesso creiamo situazioni di conflitto tra noi e i nostri cani.

Rhodesian Risgeback: identificazione dei segnali

Importante è imparare ad osservare questi segnali e capire:

  • cosa sono
  • come sono usati
  • com’è possibile imparare a capire meglio i nostri Rhodesian Ridgeback
  • come essere leader migliori

Girare la testa

Trattasi di un movimento veloce della testa  da un lato all’altro, oppure la testa può rimanere di lato per un po’. L’espressione del segnale và da un gesto minuscolo , appena accennato, fino alla rotazione completa della testa.

Questo segnale è frequente quando un altro cane si avvicina al nostro Rhodesian Ridgeback, e serve per comunicare all’altro di calmarsi, forse l’altro è arrivato in modo troppo diretto o velocemente, invece che curvando.

Se ci pieghiamo in avanti su un Rhodesian Ridgeback molto probabilmente lui gira la testa di lato, magari rimanendo fermo senza indietreggiare, ma girerà la testa esprimendo una situazione di disagio.

Se impariamo bene a leggere questo segnale e facciamo un giro per le esposizioni cinofile, ci accorgeremo che la maggior parte dei cani presenti si trovano in una situazione di forte disagio, in quanto quasi tutti sono piegati sopra al proprio cane.

Anche noi proprietari possiamo girare la testa se notiamo che il nostro Rhodesian Ridgeback inizia a spaventarsi o agitarsi. Ricordiamoci sempre, se un Rhodesian Ridgeback ci abbaia o ci ringhia, dobbiamo girare la testa.

Leegi anche: Come scegliere il cucciolo di Rhodesian Ridgeback

Guardare altrove

Succede spesso che quando un Rhodesian Ridgeback si incontra con un altro cane entrambi guardino altrove per un attimo, per poi salutarsi con gioia. Questo distogliere lo sguardo senza fissare è un segnale simile a quello di girare la testa.

Il nostro Rhodesian Ridgeback potrebbe farlo quando quando un altro cane lo avvicina o quando lo si fissa nell’occhi o lo si approccia direttamente di fronte. Se un Rhodesian Ridgeback viene verso di te e non riesci a girare la testa, allora gira solamente lo sguardo in uj altra direzione.

Socchiudere gli occhi

Socchiudere gli occhi rende lo sguardo più dolce, come l’abbassare le palpebre e il non fissare in modo ostile. Il Rhodesian Ridgeback usa questi segnali quando deve guardare qualcuno senza però risultare minaccioso.

Se stando seduti di fianco a un Rhodesian Ridgeback ci sia accorge che il nostro sguardo, con gli occhi allo stesso livello dei suoi, risulta per lui essere minaccioso, bisogna alzarsi e guardarlo dall’alto con gli occhi socchiusi.

Voltarsi di lato e di spalle

Voltarsi di lato o di spalle è un segnale di calma molto forte. Quando in un branco di Rhodesian Ridgeback che giocano molto animatamente, un soggetto si volta di lato o dà le spalle significa che vuole calmare un po’ la situazione.

Spesso accade che un Rhodesian Ridgeback adulto giri le spalle a un cucciolo o a un soggetto giovane proprio per calmarlo. Il nostro Rhodesian Ridgeback potrebbe usare questi segnali quando un altro cane gli ringhia, gli corre incontro troppo velocemente  oppure in modo intimidatorio.

Potrebbe girarci le spalle se usiamo con lui un tono troppo irritato, oppure se mentre ci avviciniamo a lui si accorge che che siamo arrabbiati, e non importa se lo siamo con lui o con il mondo.

Se un Rhodesian Ridgeback ci mostra segni di aggressività o nervosismo bisogna girarsi di lato, e se ci salta addosso allora dobbiamo voltargli le spalle, quasi sicuramente si fermerà. Se il nostro amico a quattro zampe accede nel saltare e nell’infastidirci dobbiamo voltargli le spalle.

Leggi anche: Rhodesian Ridgeback: carattere, equilibrio e dignità

Leccarsi il naso

è movimento della lingua talmente veloce che spesso è difficile da cogliere., molto frequente però nell’approccio tra due cani. Avviene spesso quando ci chiniamo sopra di lui, quando lo abbracciamo forte e quando gli parliamo con tono irritato.

Immobilizzarsi

Se il nostro Rhodesian Ridgeback viene avvicinato da un cane molto più grande di lui che inizia ad annusarlo dappertutto, esso tende ad immobilizzarsi nella stessa posizione in cui inizia l’avvicinamento.

Camminare lentamente e movimenti lenti

Usare movimenti lenti, a volte talmente lenti da essere quasi impercettibile all’uomo, hanno un grandissimo effetto calmante se noi ci mettiamo a saltare, gesticolare e urlare per indurre il nostro Rhodesian Ridgeback a correre più veloce, spesso otteniamo l’effetto contrario, il cane rallenta per calmarci.

Se vogliamo calmare il nostro a mio a quattro zampe oppure se vogliamo rassicurarlo dobbiamo muoverci lentamente. Se il nostro Rhodesian Ridgeback non vuole farsi mettere il guinzaglio un modo efficace per riuscirci è quello di muoversi lentamente.

Posizione di gioco

Abbassarsi sulle zampe anteriori e saltellare da una parte all’altra può essere un invito al gioco. Se invece si inchina restando fermo è molto probabile che si tratta di un segnale di calma.

Questo segnale è frequente quando il Rhodesian Ridgeback vuol fare amicizia con un altro soggetto un po’ scettico o nervoso, oppure quando incontra animali che lo rendono un po’ insicuro (cavalli, bovini, ecc…) Noi possiamo imitare questo segnale stirando le braccia verso il basso.

Sedersi

Sedersi dando le spalle, o semplicemente sedersi è un segnale di calma. Il Rhodesian Ridgeback potrebbe sedersi quando un altro soggetto lo mette a disagio oppure quando noi lo chiamiamo strillando. Quando abbiamo un cane diffidente con gli estranei, un ottimo metodo per risolvere il problema è quello di fare mettere a sedere gli ospiti.

A terra

Sdraiarsi sulla schiena a pancia all’aria è un segnale di sottomissione, al contrario, mettersi a terra con pancia verso il terreno è un segnale di calma molto spesso usato dai cani dei alto rango (i leader del branco).

Il Rhodesian Ridgeback lo usa da cucciolo quando il gioco diventa troppo duro, quando si stanca di giocare e vuole calmare il branco, oppure lo usa da adulto se percepisce che un soggetto giovane ha paura di lui.

Se il nostro Rhodesian Ridgeback è stressato o ci infastidisce possiamo calmarlo mettendoci seduti. Se un soggetto ha paura di noi e tende a non avvicinarsi è sufficiente chinarsi a terra oppure mettersi seduto per ovviare al problema.

Leggi anche: il Rhodesian come cane da guardia

Sbadigliare

Il Rhodesian Ridgeback sbadiglia quando si trova in situazioni che lo mettono a disagio. Se notiamo che il nostro cane si sente insicuro, impaurito, preoccupato o stressato, per tranquillizzarlo dobbiamo sbadigliare vistosamente, vi garantisco che funziona.

Annusare

Annusare per terra viene usato dal Rhodesian Ridgeback per fiutare gli odori, ma molto spesso viene usato anche per comunicare con noi.

Curvare

Camminare disegnando una curva è un segnale calmante. Andare incontro a un altro cane camminando diritto può risultare provocatorio, motivo per cui il Rhodesian Ridgeback nell’avvicinamento ad un altro cane o a una persona spesso disegna una curva oppure cambia leggermente direzione.

Mettersi in mezzo

Interporsi fisicamente tra cani o persone che stanno troppo vicine o che manifestano tensione è un segnale calmante. Questo segnale serve per dividere e di conseguenza evitare conflitti. In un branco di Rhodesian Ridgeback quando due soggetti iniziano ad essere un po’ tesi e tendono a starsi troppo addosso un terzo cane andrà tra loro per calmarli.

Agitare la coda

Sfatiamo il mito che agitare la coda non è sempre un segnale di gioia, in quanto non bisogna mai osservare solo la coda, ma tutto il cane. Se siamo arrabbiati e il nostro Rhodesian Ridgeback si avvicina a noi strisciando e scodinzolando ci sta comunicando un segnale di calma.

Se sei un appassionato o un proprietario di questa meravigliosa razza, raccontaci come si comporta il tuo Rhodesian Ridgeback!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *