Torsione dello stomaco nel Rhodesian Ridgeback

Il Rhodesian Ridgeback come tutti i cani con torace molto profondo sono soggetti alla torsione e dilatazione.

La patologia consiste nella torsione e conseguente ostruzione dello stomaco del cane.

Da ciò deriva un progressivo gonfiore dell’organo, fino a portare, se non si interviene tempestivamente, alla morte dell’animale causata da emorragie, crisi cardiache, insufficienza respiratoria, gangrene interne, in particolare alla milza.

I principali sintomi sono:

  • nervosismo
  • progressivo gonfiore del ventre
  • ripetuti tentativi di infruttuosi di rigurgitare che si fanno progressivamente sempre più frequenti
  • deambulazione
  • ricerca di spazi aperti alla ricerca di maggior ossigeno
  • assunzione dei posizioni con il ventre poggiato a terra nel tentativo di diminuire il dolore
  • lamenti

Alla palpazione dell’addome si sente uno stomaco dilatato dovuto alla presenza al suo interno di grosse quantità di gas, mentre alla percussione si orecchia un suono timpanico prodotto dalle pareti gastriche enormemente dilatate.

Al sondaggio esofageo del cane è impossibile accedere allo stomaco svuotandolo del contenuto gassoso questo è un segno importantissimo per distinguerlo dalla semplice dilatazione senza torsione.

Se ci accorgiamo che il nostro cane è in “torsione di stomaco” l’unica cosa da fare è chiamare immediatamente il veterinario nelle primissime ore informandolo sui fatti in modo che egli possa predisporre dell’attrezzatura per l’operazione chirurgica.

Ci tengo a precisare che è fortemente consigliato contattare il medico veterinario il prima possibile, non oltre le 2 ore dalla comparsa dei sintomi.

Interventi tardivi, oltre le 2 o 3 ore dalla comparsa dei primi sintomi possono comunque salvare la vita del nostro RR ma in questi casi il rischio di una ricaduta nei 3 o 5 giorni successivi aumenta.

Vi sono alcuni consigli per ridurre il rischio di torsione dello stomaco anche se una totale garanzia per evitare il problema non esiste.

  • prima e dopo i pasti (nell’ora precedente e nelle due successive) evitare che il nostro RR faccia eccessiva attività fisica, evitare che si stressi, evitare che compi movimenti improvvisi, evitare che si agiti, evitare che assuma posizioni innaturali, evitare salti.
  • evitare grandi abbuffate di cibo e acqua
  • evitare di lasciare solo il cane a casa nelle due ore successive al pasto
  • gastropessi preventiva (consiste nel fissare in maniera definitiva lo stomaco alla parete addominale destra tramite induzione chirurgica).
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *