COME SCEGLIERE UN CUCCIOLO DI RHODESIAN RIDGEBACK

La scelta del cucciolo di Rhodesian Ridgeback

Se decidete di acquistare un cucciolo di Rhodesian Ridgeback vi consiglio di scegliere un allevamento serio, di provata esperienza, che vi ha dato una maggiore sicurezza e affidabilità.

come scegliere un cucciolo rhodesian ridgebak
KIMANI’S A BIG STAR AT ZANARDI’S “Gun”

Quando avete scelto l’allevatore che maggiormente si addice a voi fidatevi di lui, se si tratta di un allevamento serio il vostro cucciolo porterà nel suo nome l’affisso dell’allevamento da cui proviene quindi è sua convenienza darvi un ottimo cane.

Esaminate con cura l’allevatore ma non fate i saccenti, è molto irritante per un allevatore confrontarsi con persone inesperte che si credono degl’esperti cinofili. Se trattasi di allevatore serio sarà sua premura indicarvi pregi e difetti dei vari cuccioli in modo che voi possiate scegliere liberamente il cucciolo che più vi si addice.

Non andate al risparmio quando acquistate un cucciolo, un allevatore serio, per ritenersi tale deve sostenere diverse spese, quindi non può cedere cuccioli al di sotto di certe cifre, ricordatevi sempre quello che risparmiate oggi probabilmente lo spenderete domani dal veterinario (anzi spesso con spese molto più onerose).

Quando andate a scegliere il cucciolo di Rhodesian Ridgeback scegliete un soggetto forte, robusto, tonico e con una buona predisposizione al gioco in quanto un cucciolo giocoso è sinonimo di buon carattere e salute. Evitate di acquistare cuccioli con segni di rachitismo (metacarpi ingrossati o deviati, posteriori vaccini o scuciti) privi di pigmento sulle mucose o di colorazione del manto troppo scura (il Rhodesian Ridgeback dev’essere di colore grano, che va dal più scuro al più chiaro ma mai quel colore rosso bruciato tipico tanti cani, che purtroppo sempre più spesso si vedono sui ring alle esposizioni cinofile).

Approfondisci > IL VERO STANDARD DEL RHODESIAN RIDGEBACK

Accertatevi che la dentatura del cucciolo abbia la classica chiusura a forbice, che la testa sia grande, espressiva, con muso quadrato, occhio vivo e rotondo che denota intelligenza e con assi cranio-facciali paralleli (mai e poi mai divergenti o convergenti). Se è maschio accertatevi che entrambi i testicoli siano ben discesi nello scroto.

segliere il miglior cucciolo di rhodesian ridgeback
KIMANI’S A BIG STAR AT ZANARDI’S “Gun”

Molto importante è diffidare da quegli allevatori che con aria saccente e da super intenditori vi offrono garanzie che vanno oltre a quelle di darvi un animale sano e di buona origine. La buona riuscita di un cane dipende molto dal come e dove lo si fa crescere, dal come viene alimentato e dal modo in cui viene addestrato. Saranno proprio questi allevatori saccenti ad attribuire a voi tutte le colpe di un eventuale insuccesso del cane. Quando si acquista un cucciolo da un allevatore serio e discendente da ottime origini si acquista una speranza non un campione.

L’arrivo a casa del cucciolo di Rhodesian Ridgeback

Il giorno che portate a casa il vostro cucciolo di Rhodesian Ridgeback sarà vostra premura farlo riprendere dallo choc del viaggio, dal cambiamento di ambiente e dalla perdita della madre e dei fratelli. Evitate al suo arrivo a casa accoglienze troppo calorose, non farebbero altro che provocargli ancora più stress, piuttosto preoccupatevi di non lasciarlo troppo solo soprattutto i primi giorni, la prolungata solitudine manderebbe il nostro cucciolo nella disperazione più totale.

Altrettanto controproducente è il non lasciare il nostro cucciolo mai solo, cosi facendo avremo un cane insicuro che non saprà mai cavarsela da solo. Sarebbe quindi opportuno iniziare a lasciarlo solo per brevi periodi andando poi ad aumentare man mano che cresce gradualmente, il cane quando sarà adulto deve saper stare da solo.

Approfondisci > I NOSTRI CUCCIOLI DI RHODESIAN RIDGEBACK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *