Rhodesian Ridgeback

Rhodesian Ridgeback: scopri tutto su questa meravigliosa razza

Il Rhodesian Ridgeback è attualmente l’unica razza riconosciuta originaria dell’Africa meridionale.

I suoi antenati risalgono ai tempi della colonizzazione della provincia del Capo, in Sud Africa, dove avvennero i primi incroci tra i cani dei coloni ed i cani da caccia degli Ottentotti, cani semidomestici che presentavano la cresta sul dorso.

In mute di due o tre cani il Rhodesian Ridgeback o cane Leone seguiva la selvaggina, in particolare il leone, e con grande agilità lo teneva a bada fino all’arrivo del cacciatore.

Come scegliere un cucciolo di Rhodesian Ridgeback

Lo Standard del Rhodesian Ridgeback

Lo standard originale del Rhodesian Ridgeback, che fu redatto da Francis R.Barnes nel 1922 a Bulawayo nella Rhodesia del Sud (oggi Zimbabwe), si basava sullo standard del dalmata e venne approvato dalla South African Kennel Union nel 1926.

Questa razza si presenta come un cane dal bell’aspetto, forte, muscoloso, agile e vivace, a forme simmetriche, capace di grande resistenza e di buona velocità.

L’enfasi va posta sull’agilità, l’eleganza e la sostanza, senza tendenze alla pesantezza. La particolarità di questa razza è la cresta sul dorso, formata da pelo che cresce nella direzione opposta al resto del mantello.

La cresta è considerata l’emblema della razza: essa deve essere bel delineata, affusolata e simmetrica, deve iniziare immediatamente dietro le spalle e continuare fino al punto di prominenza delle anche e contenere due sole corone identiche ed opposte l’una all’altra.

La parte caudale della cresta non deve estendersi oltre un terzo della lunghezza totale della cresta. Una buona larghezza media della cresta è di 5 cm (2 pollici).

standard rhodesian ridgeback

Quale alimentazione scegliere?

Il Rhodesian Ridgeback nonostante nel corso degli anni lo abbiamo abituato a mangiare di tutto rimane per sempre un carnivoro, i suoi denti sono costruiti per afferrare e dilaniare pezzi di carne e la sua digestione è eminentemente gastrica con un intestino relativamente breve, quindi una dieta a base di carne fresca è sicuramente la migliore.

Se invece decidiamo di alimentare il nostro cucciolo con i mangimi secchi dobbiamo sempre acquistargli un mangime di ottima qualità.

Oggi ci sono in commercio ottimi mangimi che si avvicinano molto alla dieta fatta con carne fresca.

Come scegliere un cucciolo di Rhodesian Ridgeback

Quando inizia la vostra ricerca di cuccioli di Rhodesian Ridgeback scegliete un allevamento serio, di provata esperienza e che vi ha dato una maggiore sicurezza e affidabilità.

Quando avete scelto l’allevatore che maggiormente si addice a voi, fidatevi di lui, se si tratta di un allevamento serio il vostro cucciolo porterà nel suo nome l’affisso dell’allevamento da cui proviene quindi sarà sua convenienza darvi un ottimo cane.

Se trattasi di allevatore serio sarà sua premura indicarvi pregi e difetti dei vari cuccioli in modo che voi possiate scegliere liberamente il cucciolo che più vi si addice.

Per aprofondire l’argomento leggi > COME SCEGLIERE UN CUCCIOLO

Qual è il giusto prezzo per questa razza?

Non andate al risparmio quando acquistate un cucciolo, un allevatore serio, per ritenersi tale deve sostenere diverse spese, quindi non può cedere cuccioli al di sotto di certe cifre, ricordatevi sempre quello che risparmiate oggi probabilmente lo spenderete domani dal veterinario (anzi spesso anche molto di più).

Ricordatevi sempre che ogni cane di razza deve avere il pedigree (unico documento ufficiale per attestare l’appartenenza del cane a una specifica razza), un cane senza pedigree NON è un cane di razza.

Il carattere del Rhodesian Ridgeback

Il Rhodesian Ridgeback è un cane dal carattere dignitoso ed intelligente, riservato con gli estranei, senza però dare segno di aggressività né di timidezza.

Rientrando nel gruppo 6 (segugi e cani per pista di sangue) questo cane è stato selezionato per vivere e lavorare in muta, motivo per cui non deve mostrare aggressività nei confronti di altri cani e deve saper convivere tranquillamente all’interno di un branco.

Convivenza con bambini e altri animali

Oltre che per la caccia e la compagnia il Rhodesian Ridgeback è anche un ottimo guardiano ma soprattutto il miglior amico dei bambini.

In Zimbabwe e South Africa originariamente il suo compito era quello di proteggerli e sorvegliarli dall’arrivo di animali feroci (iene, scimmie, leoni, ecc…).

Non preoccupatevi se avete altri animali in casa, da buon guardiano quale è proteggerà tutti gli animali e membri della sua famiglia (cani, gatti, ecc…).

Come addestrarlo

Addestrare un Rhodesian Ridgeback è molto semplice a patto che si impari a leggere questo meraviglioso cane, non otterrete mai nulla con la forza o la prepotenza, anzi avrete l’effetto contrario (un cane che non vi ascolta).

Per far si di avere un soggetto educato e collaborativo bisogna instaurare con lui un rapporto di fiducia e solido nel tempo, dobbiamo diventare i suoi migliori amici non i suoi padroni.

Lui sarà sempre fedele e riconoscente a noi a patto che noi siamo i primi a dimostrargli amore, affetto e rispetto.

Fortunatamente acquistando questa razza si acquista il cane “poliedrico per eccellenza”, motivo per cui gli si può insegnare tutto, pur non essendo uno specialista in nessuna disciplina cinofila.

Nonostante ami dormire per ore sui divani non dobbiamo mai dimenticarci che stiamo parlando di un cane selezionato per lavorare e collaborare con l’uomo, e non smetterò mai di dire: “il giorno che questo poliedrico cane diventerà il classico animale da salotto vuol dire che siamo riusciti a disintegrare una razza meravigliosa”.

Proprio grazie alla sua poliedricità (il Rhodesian Ridgeback è l’unico segugio che caccia sia a naso sia a vista) con lui possiamo divertirci a praticare le più svariate discipline sportive/cinofile come: Coursing, Agility, Obedience, Mentrailing, Rally-Obedience.

Per approfondire l’argomento leggi > COME ADDESTRARE IL CUCCIOLO

KIMANI'S A BIG STAR AT ZANARDI'S "Gun"

L’importanza del pedigree

Il pedigree è una vera e propria carta d’identità nella quale sono specificate tutte le caratteristiche e dati del cane (razza, colore, sesso, data di nascita, allevatore, microchip, ecc…) compreso l’albero genealogico nel quale sono specificati i genitori, nonni e così via per quattro generazioni.

L’albero genealogico riportato sul pedigree è di fondamentale importanza poiché ci permette di analizzare a quale linea di sangue appartiene il nostro cane, dove attraverso uno studio approfondito andremo a conoscerne pregi e difetti.